Rassegna di duplex e color Doppler …

Rassegna di duplex e color Doppler ...

Pubblicato in World Wide Wounds: Settembre 2000
Versione: 1.0

l’imaging ultrasonico fornisce una valutazione non invasiva della circolazione arteriosa e venosa degli arti inferiori ed è accettata come tecnica diagnostica prezioso. immagini grigio scala identificano placca e trombo, la valutazione duplex fornisce una misura della velocità del sangue attraverso un vaso, e color Doppler consente la rapida localizzazione di stenosi arteriose e occlusioni e l’identificazione delle vene incompetenti. Questo articolo descrive i principi delle diverse tecniche e presenta le immagini normali. Le procedure per indagare stenosi arteriosa, insufficienza venosa superficiale e trombosi venosa profonda sono descritti, immagini anomale presentati e discussi i limiti. Si spera di fornire una panoramica dei punti di forza ei limiti delle indagini vascolari ultrasuoni per chi si occupa di vitalità del tessuto e la gestione delle ulcere.

Per produrre le immagini, la sonda emette brevi impulsi di ultrasuoni, e questi viaggiano nel corpo della sonda. All’interno dei tessuti molli o confini tra di loro, una piccola percentuale degli ultrasuoni è disperso o riflessa e arriva indietro alla sonda come un’eco (Figura 3). La velocità degli ultrasuoni nel corpo è costante (1540 m / s), per cui la profondità di qualsiasi scatterer o riflettore possono essere trovate dal ritardo di tempo tra la emissione dell’impulso alla ricezione dell’eco. L’impulso principale prosegue più in profondità nel corpo per essere dispersi o riflessa dalle strutture più profonde. Quando gli echi un impulso sono morti giù, il successivo impulso viene emesso da una posizione leggermente diversa lungo la sonda (Figura 4). In questo modo, è possibile costruire l’immagine di un aereo nel corpo, con la profondità nel corpo come asse verticale e la posizione lungo la sonda come asse orizzontale.

La sonda determina la frequenza degli ultrasuoni all’interno impulsi. Frequenze tra 3 e 7 MHz sono generalmente utilizzati per l’imaging vascolare periferica. frequenze più elevate danno migliore risoluzione e immagini più dettagliate, ma il suono frequenza più alta perde energia più rapidamente mentre viaggia attraverso il corpo in modo che la profondità di penetrazione è inferiore. L’operatore utilizza solitamente come alta frequenza possibile. Ultrasound di queste frequenze non viaggia attraverso l’aria, quindi uno strato di mezzo di accoppiamento a base di acqua è utilizzato tra la sonda e la pelle. Figura 1: scansione longitudinale della biforcazione femorale, dove l’arteria femorale comune (CFA) si divide in arteria femorale superficiale (SFA) e femorale profonda (PFA). La superficie della pelle è nella parte superiore dell’immagine e le icone sulla profondità di destra mostrano in centimetri. il flusso di sangue arterioso è da sinistra a destra.
Figura 2: scansione trasversale della biforcazione femorale mostrando lume circolari dell’arteria femorale superficiale (SFA) e femorale profonda (P). La vena femorale comune (CFV) è anche visto.
Figura 3: Creare una riga di una immagine ad ultrasuoni. (A) Un impulso ultrasonico è emesso dalla sonda e viaggia nel corpo. (B) Ad un confine, alcuni dei rendimenti energetici sonda mentre la maggioranza continua a viaggiare nel corpo, da restituire off strutture più profonde (c). Gli echi di ritorno sono utilizzate per costruire ogni linea dell’immagine.
Figura 4: Costruire un’immagine. impulsi ultrasonici successive sono emessi lungo linee adiacenti (1,2,3 ecc) per creare una immagine bidimensionale. I moderni scanner a ultrasuoni utilizzano 128 o 256 linee diverse in un’immagine

scanner duplex visualizzare immagini in scala di grigi in tempo reale che consentono all’operatore di visualizzare la velocità del sangue che scorre in una parte selezionata dell’immagine. La figura 5 mostra una scansione duplex di un’arteria femorale superficiale nella coscia.

Color Doppler può anche essere utilizzato per visualizzare il flusso di sangue venoso. Il sangue si muove più lentamente nelle vene vengono utilizzati così diverse impostazioni. Maggior parte degli scanner sono dotati di un menu di impostazioni consigliate per diverse applicazioni, tra cui arteriosa periferica e studi venose periferiche.

Figura 7: La arterie principale dell’arto inferiore.
I pazienti sono normalmente indicati con claudicatio (dolore a camminare, soprattutto in salita) o con ulcere intorno alla caviglia e sull’esame clinico gli impulsi alla caviglia sono suscettibili di essere debole o assente. Le principali opzioni di trattamento sono (a) per incoraggiare il paziente a esercitare e sviluppare vasi collaterali di prendere il sangue intorno al sito di malattia, (b) per eseguire l’angioplastica, che consiste nel far passare un catetere a palloncino verso il basso l’arteria e gonfiare è presso i siti di restringimento o blocco per dilatare il vaso, o (c) per inserire chirurgicamente un trapianto di bypassare la parte malata del recipiente [5]. Le informazioni cliniche richiesta è pertanto il luogo e la gravità di qualsiasi restringimento della nave e il sito e la lunghezza di eventuali ostruzioni dei vasi principali. In presenza di stenosi multiple, lo studio può indicare che arrecano le restrizioni più critiche per il flusso di sangue. Il clinico riferimento può utilizzare queste informazioni per decidere se l’intervento è opportuno, e, in caso affermativo, se procedere ad angioplastica o per inserire un innesto [6].

Figura 8: Una targa sporge nel lume dell’arteria femorale comune. La targa (PL) è piccolo e sta causando circa il 20% di stenosi.

Figura 9: generazione schematica di una forma d’onda bifasica. Durante la sistole (a), il cuore pompa sangue nel vaso periferico e rami. La nave periferiche si espande. Durante la diastole (b), i contratti dei vasi. C’è più che sufficiente di sangue nel recipiente di fornire la periferia, e l’eccesso scorre all’indietro tra i rami più prossimali. Una forma d’onda bifasica si ottiene nel punto contrassegnato con un asterisco.
Figura 10: turbolenza a livello dell’arteria femorale comune. La forma d’onda velocità del sangue contiene picchi (I) segnato subito dopo picco sistole. Questi rappresentano la turbolenza generata da una stenosi stretto prossimale.

La sonda viene poi spostato lungo l’arteria fino l’origine femorale profonda è identificato utilizzando il display a colori Doppler. Questo è di solito solo al di là della piega della pelle all’inguine. La forma d’onda velocità del sangue all’origine si ottiene la forma d’onda rilevata e la presenza di una stenosi registrata. La posizione dell’origine può essere marcato sulla superficie della pelle utilizzando un pennarello idrosolubile.

Come la scansione avanza lungo la gamba, l’arteria diventa più profondo e può essere difficile per l’immagine, in particolare nei pazienti più grandi. Il vaso viene scansionato fino lungo la gamba possibile e la forma d’onda velocità del sangue registrata da questo sito distale. La posizione è segnata sulla pelle. Per completare l’esame delle arterie degli arti inferiori, il paziente gira sul loro lato o anteriore e poplitea viene scansionata dietro il ginocchio. forma d’onda, velocità sistolica di picco e la presenza di placche sono tutti registrati.

Figura 11: Un superficiale stenosi dell’arteria femorale. L’immagine a colori mostra aliasing, un brusco passaggio dalla velocità massima di distanza dalla sonda (azzurro) al massimo verso (giallo). Il lume è più stretta nella stenosi e gli echi luminosi nella parete vicino mostrano la presenza di placca, che causa shadowing a destra dell’immagine.
Figura 12: Velocity forma d’onda attraverso una stenosi. La velocità del sangue di picco attraverso questo superficiale stenosi dell’arteria femorale è superiore a 3,9 m / s, rispetto a 0,26 m / s appena prossimale alla stenosi. Questo aumento della velocità mostra una stenosi molto stretto.

L’ABPI (rapporto di caviglia pressione arteriosa sistolica pressione brachiale) è normalmente maggiore di 1,0, e rapporti inferiori a 0,90 a riposo sono generalmente considerato anormale e indicativa di malattia arteriosa degli arti inferiori [8]. Tuttavia, una lettura artifactually basso può essere ottenuto se i segnali caviglia sono deboli e di bassa ampiezza. Le cuffie possono essere utili per garantire che il segnale viene riprodotto non appena ritorna come la pressione del bracciale viene ridotta. Artifactually letture elevati possono essere ottenuti anche se le arterie delle gambe sono calcificate e non possono essere compressi. Ciò accade soprattutto nei pazienti diabetici. In questi casi, la forma d’onda arteriosa alla caviglia può aiutare ad escludere la malattia poiché una forma d’onda bifasica, con sia in avanti che indietro componenti, indica assenza di malattia flusso limitativo grave. Per tutte queste misure di pressione, è importante che il bracciale è la dimensione corretta [11]. Idealmente, il rapporto tra la larghezza del bracciale per circonferenza dell’arto dovrebbe essere di circa 0,4, ed è buona norma avere un grande bracciale disponibile per elementi di grandi dimensioni o gonfi. Riducendo gli errori è particolarmente importante se ABPI è l’unica rilevazione viene effettuata e il paziente non sta procedendo al duplex scansione.

La ragione principale per la scansione di queste vene è di rilevare vene in cui le valvole fuoriescono. La perdita può essere causa di danni valvolare o di distensione venosa [14]. Se le valvole di perdite, le vene diventano incompetenti e il sangue ricade per gravità come i muscoli del polpaccio rilassano, aumentando la pressione venosa causa della pressione idrostatica della colonna di sangue che viene supportato. La condizione è nota come insufficienza venosa. Persistente aumento della pressione provoca vene superficiali per dilatare la produzione di varicosità, e causando danni ai tessuti distale, mostrando prima come cambiamenti di colore della pelle e progressione di ulcerazione. Lo scopo principale del trattamento è di ridurre la pressione venosa eccesso, e questo può essere fatto chirurgicamente o utilizzando bende. Il trattamento chirurgico rimuove o lega le vene incompetenti, ed è adatto per superfici vena insufficienza poiché ci sono altre vene che possono trasportare il ritorno venoso. Le vene sono legati in tutti i punti dove il sangue pressione maggiore dalle vene profonde entra nel sistema superficiale. Questo è di solito a livello della giunzione safeno-femorale o la giunzione safeno-poplitea o tramite perforanti incontinenti che collegano i sistemi profondi e superficiali. Tuttavia, le vene profonde non possono essere rimossi o legate poiché sono tenuti a restituire il sangue al cuore. Se le vene profonde sono incompetenti, la gamba viene fasciato per aumentare la pressione esterna in modo che la pressione dei tessuti più si avvicina alla pressione venosa [15]. La pressione applicata è classificato, essendo maggiore alle caviglie e diminuendo la gamba per favorire il ritorno venoso [16] [17].

L’esame inizia con il paziente in piedi di fronte al ricercatore, o sdraiati in posizione supina su un divano inclinato piedi verso il basso di almeno il 20 rispetto al piano orizzontale. Questo per garantire le vene sono riempite, e anche per garantire che la gravità restituirà sangue attraverso qualsiasi vene incompetenti. gel di accoppiamento viene messo sulla sonda, che si trova leggermente sulla pelle nell’inguine sopra la vena femorale. Una pressione Sonda luce è essenziale, dal momento che un’eccessiva pressione può semplificare o occlude la vena. La vena femorale viene identificato con il display a colori Doppler, e la sonda si mosse lungo la vena fino a quando il sito della giunzione safeno-femorale si trova (Figura 15). Questo è vicino al punto in cui la vena femorale si avvicina alla superficie della pelle. La scatola di colore è posto sulla immagine della vena femorale appena distale al bivio e la coscia è spremuto delicatamente. Flusso dovrebbe essere visto nella vena, il flusso colore che indica verso l’addome. La compressione viene poi rilasciato, e l’immagine ispezionato per qualsiasi flusso inverso durante il rilascio. Qualsiasi flusso inverso persistente per più di un secondo è normalmente preso per indicare insufficienza significativa (ref 3, p 234), anche se alcuni lavoratori usano 0,5 sec [19] o 0,6 sec [20] come cut-off. La scatola di colore viene quindi posto sopra l’immagine della giunzione safeno-femorale dove safena incontra la vena femorale, e la coscia di nuovo compresso e rilasciato (Figura 16). flusso inverso persistente per più di 1 secondo indica significativo lunga vena safena incompetenza. Figura 15: scansione longitudinale di una giunzione safeno-femorale. Il superficiale safena (LSV) si unisce al profondo superficiale vena femorale (SFV) per formare la profonda vena femorale comune (CFV)
Figura 16: Un normale giunzione safeno-femorale sulla compressione / release. Il blu nel safena mostra il flusso verso il cuore. Il display della forma d’onda di velocità del sangue scorrono verso il cuore come la coscia viene schiacciato ed il flusso continua nella stessa direzione come la compressione viene rilasciato.

Alcuni pazienti possono avere incompetenza ricorrente che si è sviluppata a partire dal precedente intervento chirurgico. In questi casi la safena (LSV) può essere stato ligato e non può comunicare direttamente con la vena femorale. Tuttavia, piccole vene collaterali possono hanno aperto, che collega la vena femorale alla LSV più distale, o ci può essere perforanti collegano nello stesso modo (Figura 17). La prossima parte dello studio è quindi quello di individuare safena a livello metà coscia e per valutare il grado di comportamenti incompetenti nello stesso modo di prima. La sonda è posta sopra il safena sull’aspetto antero-mediale della coscia, posteriore al percorso dell’arteria femorale superficiale. Il vitello viene schiacciato e rilasciato, e la presenza e la durata approssimativa di qualsiasi flusso inverso si nota (Figura 18). Se è dimostrato un incompetente LSV, la vena deve essere fatta prossimale fino alla coscia per identificare l’origine del incompetenza e, in particolare, per cercare i siti di perforanti incontinenti, che possono essere contrassegnati sulla superficie della pelle con un pastello. Figura 17: Un grande incompetente superiore della coscia perforatore. La grande perforatore si unisce alla profonda vena femorale superficiale (SFV) alla safena superficiale (LSV). Al rilascio di una coscia o al polpaccio compressione, il sangue scorrerebbe dalla vena profonda attraverso la perforante incompetente nel sistema superficiale.
Figura 18: Un incompetente safena. C’è normale flusso in avanti a stringere la coscia inferiore (SQ), ma il flusso inverte quando la compressione viene rilasciato (REL). Il flusso inverso persiste per più di due secondi, indicando significativa insufficienza.

In questa fase dell’esame, un quadro chiaro è emerso si spera, con le vene incompetenti identificati e una fonte definitiva della incompetenza dimostrata. È molto soddisfacente quando questo accade, in particolare se l’immagine è complicata. Tuttavia, ci sono momenti in cui un quadro soddisfacente non emerge, e la relazione deve riflettere questo.

La parte finale dello studio è di individuare ulteriori perforanti, soprattutto nel polpaccio. Può essere difficile esaminare il vitello con il paziente in piedi sul pavimento, in modo da alcuni operatori stare pazienti su uno sgabello. I pazienti fanno di tanto in tanto diventano deboli e molto occasionalmente crollo senza preavviso, quindi preferisco esaminare il vitello con il paziente seduto su un divano con il ginocchio piegato in modo che il vitello è di circa a metà strada tra orizzontale e verticale. Gli aspetti mediale, laterale e posteriore del polpaccio vengono acquisiti in modo longitudinale utilizzando il display a colori Doppler. vene incompetenti possono essere identificati vicino alla caviglia con compressione / rilascio del vitello distale, e le eventuali vene incompetenti monitorati fino a stabilire qualsiasi comunicazione con le vene profonde. Siti dove il sangue entra nel sistema superficiale sul rilascio della compressione sono marcati, e le distanze dal malleolo laterale o mediale vengono misurati e registrati.

esami venosi, particolarmente per insufficienza ricorrente, può essere complessa e richiede tempo. Io generalmente permetto 1 ora per una scansione bilaterali, e 40 minuti per uno studio unilaterale. Più tempo è richiesto se bende devono essere rimossi prima dello studio. E ‘importante prendere appunti dei risultati in ogni fase dello studio, e uno schizzo a volte può essere utile come promemoria.

Le vene profonde nel ritorno di sangue al cuore con l’aiuto della pompa muscolare e le valvole nelle vene. Trombo può formare in queste vene, e questo è potenzialmente pericoloso, perché il trombo può diventare sloggiato, viaggiare attraverso la vena cava e il lato destro del cuore e lodge nell’arteria polmonare causando una embolia polmonare, che può essere fatale. Il metodo usuale per rilevare la trombosi venosa profonda è con flebografia, ma la scansione duplex a colori è ora in grado di fornire un metodo alternativo rapido e non invasivo di diagnosi di trombosi venosa profonda nelle vene sopra il vitello [23] [24] [25].

La procedura determina se le vene sono brevetti e se possono essere compressi con la pressione dalla sonda. Il paziente si trova in posizione supina sul divano esame con i piedi inclinato verso il basso di circa 15 o 20. In questo modo le vene sono piene di sangue e possono essere identificati.

L’esame inizia all’inguine. scansione trasversale è solitamente utilizzato, e la sonda viene posta sopra la vena femorale. La pervietà della vena è valutata dal display a colori, ma nessun aumento del flusso viene utilizzato perché questo potrebbe rimuovere eventuali trombo che potrebbero essere presenti. La sonda viene poi pressato nella pelle e compressione della vena è di solito visto. Dovrebbe essere possibile comprimere completamente la vena all’inguine dato che è vicino alla superficie. Qualsiasi lumen non comprimibile residua possa essere riempito di coagulo, e un attento esame della regione di portata sulla scansione trasversale può aiutare a confermare questa. (Figura 19) mostra una vena contenente trombo e (Figura 20) mostra Analogamente non riuscendo a comprimere quando viene applicata la pressione sonda.

Figura 19: superficiale vena femorale con trombo. Il trombo può essere visto come echi luminosi all’interno del lume della vena e fissato alla parete (anteriore) superiore.
Figura 20: incomprimibile vena indica trombo. La vena (SFV) non è compresso quando viene applicata la pressione della sonda. Questo suggerisce una trombosi venosa profonda che viene confermata quando la vena viene ripreso in senso longitudinale (Figura 19).

Non appena viene rilevato un trombo, o occlusione o non-occlusione, l’esame è finito. Se la vena appare normale nell’inguine, la sonda viene spostato lungo la coscia mantenendo l’immagine della vena del centro dello schermo. Ogni pochi centimetri, viene applicata una pressione sulla sonda fino vena comprime completamente. Questo viene fatto per quanto lungo la gamba possibile. Più pressione deve essere applicata la vena diventa più profondo, e se l’arto è gonfio potrebbe non essere possibile valutare la vena soddisfacente nella coscia distale. Il paziente si trova quindi sul loro lato o anteriore o siede con le gambe penzoloni sul lato del divano, e la vena poplitea è valutata allo stesso modo.

Sono grato al Dipartimento fotografia medica a Bournemouth Hospital per la preparazione di stampe.

1 – Meire HB, Farrant P. Ecografia di base. Chichester: Wiley, 1995 17.

2 – Androulakis AE, Giannoukas dC, Labropoulos N, Katsamouris A, Nicolaides AN. L’impatto della scansione duplex sulla pratica vascolare. Angiologia Internazionale 1996; 15: 283290.

3 – Polak JF. Vascolare periferica ecografia: Una guida pratica. Baltimora: Williams & Wilkins, 1992.

4 – Polak JF. malattia arteriosa periferica: valutazione con il flusso di colore e ecografia duplex. Radiologic Clinics of North America 1995; 33: 7190.

5 – Santilli JD, Rodnick JE, Santilli SM. Claudicatio: diagnosi e trattamento. American Family Physician 1996; 53: 12.451.253.

6 – Edwards JM, Coldwell DM, Goldman ML, Strandness DE. Il ruolo della scansione duplex nella selezione dei pazienti per angioplastica transluminale. Journal of Vascular Surgery 1991; 13: 6974.

7 – Jager KA, Phillips DJ, Martin RL, Hanson C, Roederer GO, Langlois YE, et al. mappatura non invasiva delle lesioni arteriose degli arti inferiori. Ultrasuoni in Medicina e Biologia 1985; 11: 515521.

9 – Stubbings N. Utilizzando metodi non invasivi per eseguire la valutazione vascolare. Infermieristica standard 1996; 10 (45): 4950.

10 – Williams IM, Picton AJ, McCollum CM. L’uso di ultrasuoni Doppler 1. malattia arteriosa. Wound Management 1993; 4: 912.

11 – Maxwell MH, Waks AU, Schroth PC, Karam M, Dornfeld LP. Errore nella misurazione della pressione sanguigna a causa delle dimensioni del bracciale non corretta nei pazienti obesi. Lancet 1982; II: 3336.

12 – Currie IC, Jones AJ, Wakeley CJ, Tennant WG, Wilson YG, Baird RN, et al. valutazione aortoiliaca non invasiva. European Journal of Chirurgia Vascolare ed Endovascolare 1995; 9: 2428.

13 – Somjen GM. Anatomia del sistema venoso superficiale. Chirurgia dermatologica 1995; 21: 3545.

15 – Turner-Boutle M, Fletcher A, Sheldon T, Cullum N. La terapia compressiva per le ulcere venose: una revisione sistematica. Infermieristica Volte 1997; 93 (39): 5253.

16 – Moody M. terapia compressiva sequenziale intermittente nei disturbi degli arti inferiori. Infermiere professionale 1997; 12: 423425.

17 – Moffatt CJ, Oldroyd MI. Un servizio d’avanguardia per la comunità: la comunità del progetto gamba ulcera Riverside. Infermiere professionale 1994; 9: 486.497.

18 – Picton AJ, Williams IM, McCollum CN. L’uso di ultrasuoni Doppler 2. malattia venosa. Wound Management 1993; 4: 1315.

19 – Myers KA, Ziegenbein RW, Hua Zeng G, PG Matthews. scansione ecografia duplex per la malattia venosa cronica: i modelli

20 – Lees TA, Lambert D. Modelli di reflusso venoso degli arti con alterazioni cutanee associate con insufficienza venosa cronica. British Journal of Surgery 1993; 80: 725.728.

21 – Labropoulos N, Leon M, Nicolaides AN, Giannoukas dC, Volteas N, Chan P. insufficienza venosa superficiale: la correlazione di estensione anatomica del reflusso con sintomi e segni clinici. Journal of Vascular Surgery 1994; 20: 953.958.

22 – Pierik EG, Toonder IM, van Urk H, Wittens CH. Validazione dei duplex ecografia nel rilevare vene perforanti competenti e incompetenti in pazienti con ulcere venose della gamba. Journal of Vascular Surgery 1997; 26: 4952.

23 – Baxter GM. Il ruolo degli ultrasuoni nella trombosi venose profonde [editoriale]. Radiologia Clinica 1997; 52: 13.

24 – Dauzat M, Laroche J-P, Deklunder G, J Ayoub, Quere io, Lopez F-M, et al. La diagnosi di trombosi venosa profonda degli arti inferiori acuta con ultrasuoni: tendenze e controversie. Journal of Clinical Ultrasound 1997; 25: 343.358.

25 – Labropoulos N, Leon M, Kalodiki E, Al Kutoubi A, Chan P, Nicolaides AN. Colore duplex flusso scansione sospetta trombosi venosa profonda acuta; esperienza con l’uso di routine. European Journal of Chirurgia Vascolare ed Endovascolare 1995; 9: 4952. Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel Journal of Tissue vitalità 1999 vol 9. No 2, pagine 45-55. Il copyright di questo articolo rimane con il tessuto vitalità Society.

http://www.worldwidewounds.com/2000/sept/Michael-Lunt/Doppler-Imaging.html
Ultima modifica: Giovedi, 29-mar-2001 14:27:42 BST

Related posts

  • Schwarzkopf Colore Maschera Review …

    Ho avuto un paio di problemi di capelli nell’ultimo mese o giù di lì, del tutto colpa mia perché ho allocare un budget minimo per i miei capelli. Tra problemi di cute secca, i toni gialli e I striature viola …

  • Peripheral Vascular Ultrasound, inferiore arteriosa doppler.

    Se si hanno sintomi di malattia arteriosa periferica (PAD), si può essere un candidato per un esame ecografico vascolare periferica. Ci sono diversi tipi di esame ecografico periferico, ma …

  • Doppler vascolare periferica, doppler …

    Doppler vascolare periferica buona salute Concept offre stato della diagnostica arte per Peripheral Vascular Doppler con alta qualità di segnalazione / recensione. Alcuni fatti e conoscenze circa periferiche …

  • Renale protocollo ultrasuoni dell’arteria, doppler renale ultrasuoni.

    Una ecografia dell’arteria renale è una delle prove più impegnative ecografia vascolare. L’indicazione più comune per un ecografia dell’arteria renale è quello di valutare per la stenosi dell’arteria renale. E ‘…

  • Malattia vascolare periferica, doppler …

    Che cosa è malattia vascolare periferica? Quali sono i sintomi della malattia vascolare periferica? Poiché il rivestimento interno dell’arteria addensa dalla placca aterosclerotica, il vaso sanguigno …

  • Sollevamento Research Review peso …

    Un programma di allenamento con i pesi regolare diminuzione della pressione sanguigna nei mezza età gli uomini ipertesi. Considerate esercizio prima di correre a medicare te stesso. Chiedete al vostro medico quale attività migliora …