Raccomandazioni per la gestione …

Raccomandazioni per la gestione ...

1. Introduzione

1.1 Background

1.2 Necessità e scopo di raccomandazioni BTS sulla gestione della tosse

Per produrre le linee guida che sono rilevanti per la gestione clinica della tosse in entrambe le cure primarie e secondarie.

Per produrre una revisione critica della letteratura disponibile.

Per evidenziare tosse come area clinica e di ricerca di notevole importanza.

Per incoraggiare la cooperazione estesa tra i medici, scienziati, e l’industria farmaceutica, con l’obiettivo principale di sviluppare efficaci terapie per la tosse.

1.3 Struttura delle linee guida

Le linee guida sono preceduti con i punti chiave e le raccomandazioni riassunte come una tabella di elenchi puntati astratte. La sezione successiva inizia con le definizioni in modo conciso le parole chiave: tosse. tosse acuta e tosse cronica. singole sezioni in dettaglio le linee guida per la gestione della tosse acuta e cronica con ulteriori raccomandazioni per le cliniche specialistiche tosse seguono. Ognuna di queste sezioni include raccomandazioni separate per la gestione della tosse negli adulti. L’ultima sezione contiene appendici che includono un algoritmo di gestione tosse raccomandata per gli adulti (disponibile online solo in http://www.thoraxjnl.com/supplemental), insieme ad un foglio di informazioni sul paziente progettato per cure primarie.

1.4 Metodologia per la generazione delle linee guida

I membri del gruppo guida inizialmente incontrati per discutere il contenuto, il formato e lo scopo del documento e di prendere in considerazione la metodologia più appropriata per la revisione critica della letteratura disponibile e la generazione di raccomandazioni. Il consenso è stato ottenuto su questi punti e membri del gruppo di Linee Guida sono stati assegnati ad uno dei tre sottogruppi che si occupano di tosse acuta, tosse cronica, o ambulatori specialistici tosse. Queste tre aree cliniche sono stati ulteriormente suddivisi in sezioni e individui sono stati identificati per condurre una ricerca in letteratura indipendente per ciascuno di questi e di produrre un documento discussione basata sulla loro valutazione letteratura. I motori di ricerca sono stati raccomandati Medline (1966 in poi), EMBASE, e il database Cochrane Library. Questi sono stati applicati per individuare tutti gli studi in lingua inglese rilevanti per l’eziologia, la diagnosi, la gravità messa in scena, investigazione, la prognosi, le complicanze, o il trattamento della tosse cronica negli adulti oltre 16 anni.

Nel corso di una successiva riunione del gruppo di Linee Guida sono stati presentati questi documenti, discussi, e le raccomandazioni concordate. L’attuale mancanza di prove ha fatto la formulazione di linee guida basate sull’evidenza difficile. Un esempio lampante di questo è che una ricerca del database Cochrane Library a 2005 per le revisioni sistematiche di trattamento della tosse negli adulti ha generato un unico articolo. Di conseguenza, sono state elaborate raccomandazioni basate sull’affidabilità disponibili delle prove e, ove indicato, l’esperienza clinica dei membri del gruppo indirizzo.

A causa della generalmente scarsa livello di evidenza e la conseguente natura arbitraria delle raccomandazioni, un sistema di classificazione è stato pensato per essere inadeguato.

Una volta che le singole sezioni erano completi, un primo documento è stato elaborato che è stato poi distribuito ai BTS Standard di comitato Care.

Sintesi dei punti chiave e raccomandazioni

introduzione

Punti chiave

4.3.2 L’esame fisico

Raccomandazione

L’esame fisico dovrebbe concentrarsi sui siti afferenti del nervo vago più comunemente associati con l’irritazione che porta a tosse cronica.

L’esame fisico del paziente con tosse cronica può dimostrare segni clinici di malattia ostruttiva polmonare, il cancro del polmone, bronchiectasie, fibrosi polmonare o insufficienza cardiaca. Tuttavia, il più delle volte l’esame rivela risultati più precisi.

L’esame fisico dovrebbe concentrarsi sui siti afferenti identificati come più comunemente associati con tosse cronica.

Un orecchio, naso e gola esame (ENT) possono produrre segni di ostruzione nasale a causa di turbinati infiammate o la presenza di polipi. La comparsa di secrezioni drenanti nella faringe posteriore può essere evidente. Un aspetto acciottolato della mucosa orofaringea è stato suggerito, ma è un dato non comune in sede di esame di routine dei pazienti con tosse cronica. 89 tonsillare allargamento è visto in alcuni pazienti con tosse cronica. Tonsillectomia può migliorare la tosse sensibilità del riflesso. 90

L’esame del torace non è utile nel differenziare reversibile ostruzione delle vie aeree da limitazione del flusso aereo fissa o parzialmente reversibile. Allo stesso modo, non ci sono caratteristiche che distinguono facilmente tosse variante asma. Chiedere al paziente di respirare può innescare parossismi di tosse. Petto auscultazione può rivelare sibili e una fase espiratoria prolungata auscultazione. crepitii grossolane possono essere un risultato di rilievo in sede d’esame di un paziente con bronchiectasie, mentre diffuse fini crepitii inspiratori fine sono tipici della malattia del parenchima polmonare diffusa.

La presenza del clubbing dito in un fumatore insieme con evidenza di un versamento pleurico o collasso lobare in esame indica quasi certamente ad una diagnosi di carcinoma broncogeno.

Nei pazienti con una storia familiare di tosse cronica, esame neurologico delle gambe deve essere eseguita per cercare segni di neuropatia familiare. 88

4.3.3 indagini di base: cure primarie

(A) radiografia del torace

raccomandazioni

Una radiografia del torace dovrebbe essere effettuata in tutti i pazienti con tosse cronica e quelli con tosse acuta dimostrando sintomi atipici (vedi tabella 2 2).

evidenze pubblicate

Ci sono numerose cause di tosse cronica, molte delle quali possono essere diagnosticate da anomalie sulla radiografia del torace. Uno studio da una clinica respiratoria generale trovato che 31 delle radiografie toraciche richiesti per la diagnosi di tosse persistente erano anormale o prodotto una diagnosi. 2 studi che utilizzano algoritmi per la diagnosi di tosse cronica sono stati convalidati in pazienti con normali radiografie del torace. 55, 78, 96, 97, 98, 99, 100 se il paziente ha un’anomalia sulla radiografia del torace che spiegherebbe il suo / suoi sintomi, questo dovrebbe essere studiato in modo appropriato e l’uso di un algoritmo diagnostico per la tosse cronica non è appropriato.

(B) Valutazione della funzionalità polmonare

Raccomandazione

La spirometria dovrebbe essere eseguita in tutti i pazienti con tosse cronica.

I pazienti con spirometria normale e la risposta broncodilatatore nei quali sono allo studio le diagnosi di tosse asma o bronchite eosinofila predominante dovrebbe essere offerto una sperimentazione terapeutica di prednisolone.

evidenze pubblicate

Singolo picco di flusso espiratorio (PEF) misure e, in particolare, PEF per valutare la risposta al broncodilatatore non sono così accurate come FEV1 nella diagnosi di ostruzione delle vie aeree come causa della tosse nelle cure primarie e deve essere evitato. 104 Il ruolo del PEF di serie non è stato studiato nei pazienti con tosse persistente. I pazienti con la variante tosse o tosse asma predominante non possono presentare ostruzione delle vie aeree. 99, 105 Inoltre, i pazienti con tosse a causa di eosinofila mostra bronchite né ostruzione bronchiale né iperreattività bronchiale. 106 pazienti nei quali la diagnosi è in dubbio devono essere inviati ad un centro specializzato. 107

4.3.4 indagini di base: cure secondarie

(A) broncoscopia

Raccomandazione

Broncoscopia dovrebbe essere eseguita in tutti i pazienti in cui si sospetta l’inalazione di un corpo estraneo.

La broncoscopia può essere utile nei pazienti in cui le altre indagini più mirate sono normali.

evidenze pubblicate

(B) ad alta risoluzione tomografica computerizzata (HRCT) scansione del torace

Raccomandazione

tomografia computerizzata a scansione ad alta risoluzione (HRCT) può essere utile nei pazienti con tosse persistente atipico nel quale altre indagini più mirate sono normali.

evidenze pubblicate

Il ruolo della HRCT scansione del torace nella diagnosi di tosse non è stato correttamente valutato. In uno studio prospettico di pazienti con tosse cronica e radiografie normali che avevano subito un protocollo diagnostico complesso, la scansione HRCT è stato affermato di essere diagnostico in 24 dei pazienti; tuttavia, diagnosi multiple sono stati frequentemente riportati in questo studio. 100 In pazienti accuratamente selezionati il ​​tasso di diagnosi può essere più alto. 116, 117 scansione HRCT è più sensibile e specifica della radiografia del torace normale nella diagnosi di bronchiectasie e le malattie polmonari diffuse che possono presentarsi con tosse cronica. Gli studi hanno dimostrato anomalie nelle scansioni HRTC in un massimo di 42 pazienti pensato di aver avuto una normale radiografia del torace. 118, 119, 120

4.4 Diganosis e gestione di specifiche sindromi tosse

4.4.1 tosse variante asma e bronchite eosinofila

(A) Definition

Queste sindromi sono una causa comune di tosse isolata, che rappresentano circa il 30 di rinvii tosse a tossire cliniche. 50, 121 indicatori clinici di tosse variante asma comprendono tosse che si verificano nocturnally, dopo l’esercizio, o dopo l’esposizione allergeni, anche se come affidabile queste caratteristiche sono non è chiaro. Alcuni studi hanno messo in evidenza sovradiagnosi di tosse variante asma nei bambini. 122

(B) La diagnosi di tosse variante asma

raccomandazioni

attuale metodologia per la misurazione di iperreattività delle vie aeree è ben standardizzata e largamente accettata. Un test negativo esclude l’asma, ma non esclude un colpo di tosse reattivo di steroidi.

evidenze pubblicate

Ciò richiede la dimostrazione di ostruzione delle vie aeree variabile e / o di iperreattività delle vie aeree. Nei pazienti con valori spirometrici normali normali o vicini (cioè, FEV1 70 del predetto), prove di reattività delle vie aeree sono più sensibili e specifici rispetto agli studi di reversibilità broncodilatatori e record PEF. 107, 123

(c) sindromi asma e tosse

Punti chiave

La casella di test fornisce una guida chiara interpretazione dei risultati di prove di trattamento.

Il tipo di corticosteroide usato in un processo e la durata del trattamento è chiaro; perizia è che la tosse è improbabile che sia a causa di infiammazione eosinofila delle vie aeree, se non vi è alcuna risposta al trattamento con prednisolone 30 mg / die per 2 settimane.

Nei pazienti con apparentemente corticosteroidi resistenti asma tosse variante, una diagnosi alternativa deve essere considerata.

evidenze pubblicate

(D) gestione

Raccomandazione

Gestione di tosse variante asma dovrebbe seguire le linee guida nazionali, ad eccezione al punto 3, dove non ci sono prove per l’uso di un lungo agonisti ad azione.

Al passo 3, esistono prove per l’uso di antagonisti del recettore dei leucotrieni. la bronchite eosinofila e atopica tosse rispondono a corticosteroidi per via inalatoria.

Ci sono prove sufficienti per fornire indicazioni su dosaggio, la preparazione, e la durata della terapia corticosteroide inalatorio, ma l’uso delle linee guida BTS asma è raccomandato.

evidenze pubblicate

Tosse variante asma risponde al trattamento con corticosteroidi. 128 leucotrieni antagonisti del recettore sono stati segnalati anche ad essere efficace nel ridurre la tosse in questa condizione. 129 antistaminici ad alte dosi hanno dimostrato di ridurre drasticamente la tosse e asma stagionale 130 ma non hanno indagato in modo specifico tosse variante asma. la bronchite eosinofila è tipicamente resistente al trattamento con broncodilatatori per via inalatoria, ma risponde ad inalazione steroidi. 131

4.4.2 malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE)

(A) Contesto

(B) Se la terapia antireflusso migliorare tosse associata con MRGE

raccomandazioni

Agenti procinetici quali metoclopramide 10 mg tre volte al giorno può essere richiesto in una proporzione di pazienti.

Eliminazione dei farmaci che potenzialmente possono peggiorare MRGE deve essere considerato.

evidenze pubblicate

(C) Qual è il ruolo della chirurgia antireflusso

Raccomandazione

chirurgia antireflusso può essere efficace nel trattamento della tosse in casi accuratamente selezionati.

evidenze pubblicate

4.4.3 malattie delle vie aeree superiori e tosse

(A) Definition

Punti chiave

Vi è una associazione tra la malattia delle vie aeree superiori e tosse, ma un povero associazione tra i vari sintomi e tosse.

C’è disparità nell’efficacia riferito antistaminici.

In presenza di sintomi delle vie aeree superiori di primo piano, si consiglia una prova di 1 mese di corticosteroidi topici.

evidenze pubblicate

4.4.4 tosse cronica non diagnosticate o idiopatica

Punti chiave

La tosse cronica deve essere considerato solo idiopatica seguente valutazione approfondita in una clinica specializzata di tosse.

La storia clinica di reflusso la tosse è spesso presente in pazienti con tosse idiopatica.

Un tipico vie respiratorie infiammazione linfocitica è visto in tosse idiopatica.

evidenze pubblicate

4.4.5 Il trattamento della tosse a causa di altre malattie respiratorie comuni

La tosse può essere un sintomo di primo piano e debilitante in una serie di malattie respiratorie comuni, tra cui infezioni delle basse vie respiratorie (tracheobronchite acuta e polmonite) BPCO, il cancro del polmone, malattia del parenchima polmonare diffusa, e bronchiectasie.

Punti chiave

La tosse può essere un sintomo debilitante in molte malattie respiratorie acute e croniche comuni.

Suppression può essere relativamente controindicata, soprattutto quando la clearance tosse è importante.

evidenze pubblicate

5. Linee guida per ambulatori specialistici per la tosse

raccomandazione generale

Un approccio sistematico alla diagnosi e al trattamento rimane il modo più efficace per gestire la tosse cronica. Domande importanti rimangono come alla complessità e costo efficacia di algoritmi diagnostici esistenti.

5.1 Introduzione

raccomandazioni

Tutte le cliniche gestione dei pazienti con tosse cronica dovrebbero garantire protocolli di gestione considerano cause polmonari e extrapolmonari di tosse.

evidenze pubblicate

5.2.1 Confronto di protocolli clinica specialistica per la tosse e gli esiti

Raccomandazione

protocolli specializzati dovrebbero continuare a valutare le cause polmonari ed extrapolmonare per la tosse. sono necessari studi comparativi di algoritmi per la tosse. Nessun singolo protocollo diagnostico esistente può essere raccomandato. Una combinazione di prove terapeutiche e di indagine mirata è consigliato quando esiste dubbio diagnostico.

evidenze pubblicate

Non ci sono confronti diretti di protocolli di gestione tra specialità cliniche sono stati pubblicati. Tuttavia, il successo del trattamento riportato da cliniche specializzate varia da 68 a 100. 55, 97, 98, 99, 100, 171, 192 Pertanto, nonostante la valutazione specialistica della tosse, un numero significativo di pazienti non viene diagnosticata. Non è chiaro se questa varianza riflette le differenze nella popolazione di riferimento.

5.2.2 Economicità di algoritmi diagnostici per la tosse impiegato da cliniche specializzate per la tosse

Raccomandazione

Un approccio combinazione di test diagnostici selezionati e prove empiriche di trattamento è probabile che sia più efficace.

evidenze pubblicate

Algoritmi per la valutazione tosse tipicamente utilizzati nelle cliniche specializzate spaziano da studi sequenziali di trattamento empirico 99 a esaustivo test diagnostici in tutti i casi prima di qualsiasi processo di trattamento. 100 Solo uno studio ha esplorato l’efficacia costo di tali algoritmi diagnostici tosse. 193 La indagare tutti allora trattano approccio è stato il più costoso, ma con il tempo più breve per il successo rispetto ai trial sequenziali di trattamento empirico.

5.2.3 C’è un ruolo specifico per le cliniche specialistiche e tosse quando riferirsi

Raccomandazione

Rinvio ad una clinica tosse specialista dovrebbe essere incoraggiato, quando vi è stato un fallimento del trattamento empirico.

Un elenco di centri specializzati dovrebbero essere rese disponibili.

mancanza di disponibilità di test diagnostici rilevanti nella cura primaria o secondaria;

prove falliti di trattamento empirico diretta a asma, MRGE, e rinosinusite;

una storia suggestiva di gravi complicanze come ad esempio tosse sincope o parete toracica traumi;

preferenza del paziente; e

reclutamento e la partecipazione a studi clinici di terapia antitosse.

5.3 indagini specialistiche

5.3.1 Sfondo

indagini obbligatori nei pazienti con tosse cronica sono radiografia del torace e spirometria. Questa sezione si occuperà di test diagnostici più complesse in cui l’interpretazione rimane aperta al dibattito, i test con gran parte implicazioni di ricerca e innovazioni.

5.3.2 test di provocazione bronchiale

Punti chiave

attuale metodologia per la misurazione della iperreattività bronchiale è standardizzato e ampiamente accettata. Un test negativo esclude l’asma, ma non esclude un colpo di tosse reattivo di steroidi.

raccomandazioni

test di provocazione bronchiale deve essere eseguita in pazienti senza una eziologia clinicamente evidente di cui un medico delle vie respiratorie con tosse cronica e valori spirometrici normali.

evidenze pubblicate

La maggior parte dei conti pubblicati da cliniche specializzate per la tosse hanno descritto la loro esperienza con i test di provocazione bronchiale. I metodi di misura di iperreattività delle vie aeree sono state ben standardizzati. Nelle cliniche tosse, metodi diretti con metacolina o istamina sono più comunemente impiegati, 55, 98, 171 anche se metodi indiretti sono stati descritti. 196 Vi è un ampio consenso tra i centri di tosse che un test positivo è suggestiva di asma e dovrebbe indurre il trattamento con steroidi per via inalatoria. 55, 98, 192 Il valore predittivo positivo di questo test varia da 78 a 88. 55, 98 Mentre un test negativo in un paziente con regole tosse fuori asma, non elimina una tosse che può rispondere agli steroidi. Un certo numero di centri indipendenti hanno riferito di steroidi tosse reattivo nei pazienti senza evidenza di iperreattività delle vie aeree. 124, 195, 196

5.3.3 test esofagea

Punto chiave

La mancata considerazione MRGE come causa di tosse è un motivo comune per il fallimento del trattamento.

Raccomandazione

trattamento empirico dovrebbe essere offerta ai pazienti con tosse e tipico reflusso sintomi prima del test esofageo.

monitoraggio del pH 24 ore predice male la risposta terapeutica, ma può essere indicata nei casi di dubbio diagnostico e nei pazienti pensato di richiedere fundoplicatio.

evidenze pubblicate

l’imaging 5.3.4 Sinus

Punto chiave

Rinosinusite è comunemente associato con tosse cronica.

Raccomandazione

Esame di orecchio, naso e gola dovrebbe essere eseguita in preferenza per l’imaging del seno in pazienti con sospetto di rinosinusite ma con persistente tosse, nonostante un adeguato processo di trattamento diretto alla vie aeree superiori.

evidenze pubblicate

le linee guida per la tosse esistenti fare alcune raccomandazioni sul ruolo delle immagini del seno, preferendo osservare la risposta ad un ciclo di trattamento specifico per la malattia nasale. 10 In pazienti selezionati (tosse cronica ed espettorazione eccesso) una radiografia del seno ha un valore predittivo positivo riportato 81 e il valore predittivo negativo di 95. 78 Tuttavia, le radiografie del seno sono meno sensibili di immagini TC dei seni paranasali. 201 In uno studio prospettico, la scansione di routine del seno CT non era migliore di un esame ORL a identificare con precisione la malattia delle vie aeree superiori come causa della tosse. 55

5.3.5 laringoscopia Fibreoptic

Raccomandazione

cliniche tosse specialista dovrebbe avere accesso a laringoscopia a fibre ottiche, preferibilmente entro l’impostazione clinica.

evidenze pubblicate

test di provocazione 5.3.6 Tosse

raccomandazioni

Non ci sono prove in corso per sostenere l’uso di routine di test sfida tosse nella gestione della tosse cronica.

Per scopi di ricerca, la standardizzazione della metodologia è richiesto e sono necessari dati precisi sulla distribuzione della tosse reattività all’interno della popolazione.

evidenze pubblicate

Una varietà di metodi per misurare tosse sensibilità riflessa sono state descritte nel contesto specialista tosse clinica. Questi includono sfida respirazione marea con soluzioni a basso cloruro, e le sfide respiro singole con capsaicina 55, 171, 203 e acido citrico. 37 Anche se sicuro e relativamente semplice da eseguire, una revisione dei test di provocazione tosse ha evidenziato la necessità di un consenso sulla metodologia. 204

A differenza di iperreattività bronchiale, tosse sfida rivela una vasta gamma di sensibilità normale riflesso della tosse. Tosse test di provocazione non ha quindi applicazioni diagnostiche chiare e rischia di essere limitata alla ricerca clinica della tosse.

5.4 Misurazione e monitoraggio della tosse

Punti chiave

La misurazione accurata della tosse aiuta a determinare la gravità della tosse, valutare l’efficacia del trattamento, e può fornire informazioni diagnostiche.

registrazione tosse ambulatoriale offre attualmente più promettenti per la valutazione oggettiva della tosse, anche se è necessario un ulteriore affinamento tecnico se si tratta di essere ampiamente accessibile ai medici.

evidenze pubblicate

5.5 La valutazione infiammazione delle vie aeree

5.5.1 dell’espettorato indotto

Appendice 4 creazione di un servizio specializzato tosse clinica

Perché istituire un servizio di tosse clinica

Un servizio specializzato tosse clinica offre una serie di vantaggi

Evitare di prescrizione inappropriata: incertezza diagnostica spesso porta ad un uso inappropriato di antibiotici e corticosteroidi per via inalatoria.

La ricerca clinica: una migliore comprensione della fisiopatologia della tosse e la necessità di sviluppare e valutare nuovi trattamenti per la tosse richiede la collaborazione di medici, scienziati, e l’industria farmaceutica. cliniche tosse specializzati assicurano la caratterizzazione accurata dei pazienti con tosse e fornire opportunità per i trust con un interesse per la ricerca clinica e di partecipazione alla sperimentazione farmaceutica.

Dove di istituire un servizio di tosse clinica

Un consulente di nome o GP dovrebbero avere la responsabilità per il servizio.

Tutto il personale dovrebbe essere dotato di una formazione adeguata per il loro ruolo nel fornire assistenza.

Per sorvegliare adeguatamente prove di trattamento tra cui la valutazione della gravità della tosse (scala analogica visiva e la qualità della vita questionari).

test di funzionalità polmonare con spirometria come requisito minimo.

L’accesso alla radiografia del torace e bronchiale provocazione il confronto (metacolina inalazione test di provocazione).

Possibilità di riferimento per i test esofageo in determinate circostanze.

Orecchio, naso e gola (ORL) la valutazione sul posto (impianto per la laringoscopia diretta) o accesso diretto al ENT clinica.

L’accesso alla broncoscopia e la scansione TC del torace in determinate circostanze.

Possibilità di ottenere e analizzare campioni di espettorato indotto.

Tosse test di provocazione.

I costi del personale dovrebbero includere medico, tecnico della funzione polmonare, infermiere specializzato, e il tempo clericale.

Le note

Collaboratori: Prof. M Belvisi, Heart Lung Institute Nazionale, Londra, UK; Dr S S Birring, College Hospital del re, Londra, Regno Unito; Il professor R Eccles, Università di Cardiff, Cardiff, Regno Unito; Professor K F Chung, National Heart Lung Institute, London, UK; Il professor D Geddes, The Royal Brompton Hospital, London, UK; Dr J Haughney, Università di Aberdeen, Alison Lea Medical Centre, Aberdeen, Regno Unito; Dr J Un Kastelik, Università di Hull, Hill Hospital Castello, Cottingham, Regno Unito; Dr J Un McGlashan, Università di Nottingham, Medical Centre della regina, Nottingham, Regno Unito; Dr S Packham, Singleton Hospital, Swansea, UK; Dr R Stone, Taunton Somerset Hospital, Somerset, UK

I conflitti di interesse: Professor A H Morice ha ricevuto i fondi di ricerca dal profilo Respiratory Systems Ltd, Altana Pharma, AstraZeneca, GlaxoSmithKline (GSK), Schering Plough Research, Novartis; onorari degli altoparlanti da AstraZeneca, Altana Pharma, IVAX Pharmaceuticals, GSK, ReckittBenckiser Sanità, e Novartis; onorari del comitato consultivo da Procter and Gamble Sanità e GSK; e la sponsorizzazione a partecipare alle riunioni internazionali provenienti da IVAX Pharmaceuticals e Boehringer Ingelheim. Dr L McGarvey ha ricevuto onorari degli altoparlanti da GSK, AstraZeneca e Boehringer Ingelheim e onorari di consulenza da GSK. Professore Mi Pavord ha ricevuto onorari dei relatori, assegni di ricerca e finanziamento di partecipare alle riunioni internazionali provenienti da GSK e AstraZeneca. Professor M Belvisi ha ricevuto onorari per consulenze da GSK; sovvenzioni da GSK e Novartis; e onorari del comitato consultivo per Biolipox e Euroscreen. Dr S S Birring non ha alcun conflitto di interesse in relazione a questa pubblicazione. Il professor E Eccles ha ricevuto commissioni di consulenza da Procter & Gamble e GSK. Professor K F Chung ha ricevuto compensi relatori e borse di studio da GSK, Novartis, Altana e Boehringer Ingelheim; onorari di consulenza da Scios, GSK, AstraZeneca, Novartis e Pfizer; e assegni di ricerca da Novartis e GSK. Il professor D Geddes non ha conflitti di interesse. Dr J Haughney ha ricevuto onorari degli altoparlanti da AstraZeneca, Boehringer Ingelheim, Merck Sharp & Dohme, e onorari di consulenza da GSK, Merck Sharp Dohme, Novartis e Schering Plough. Dr J Un Kastelik ha ricevuto onorari degli altoparlanti da AstraZeneca, GSK, Pfizer, Boehringer Ingelheim, Schering Plough e una borsa di studio da Altana Pharma. Mr J McGlashan rivela fondi per la ricerca, il lavoro di consulenza e la sponsorizzazione di partecipare alle riunioni internazionali provenienti da Reckitt Benckiser, e una borsa di studio da Laryngograph Ltd. Dr S Packham ha ricevuto onorari degli altoparlanti da AstraZeneca, GSK, e Boehringer Ingelheim e la sponsorizzazione a partecipare alle riunioni scientifiche da AstraZeneca e GSK. Dr R Stone ha ricevuto fondi per le lezioni e viaggi da GSK, Boehringer Ingelheim, e AstraZeneca.

L’algoritmo per la valutazione della tosse cronica negli adulti è mostrato nell’appendice 2 (parte 1 e 2) in linea disponibile all’indirizzo http://www.thoraxjnl.com/supplemental.

Riferimenti

1. Schappert S M. Nazionale ambulatoriale sondaggio cure mediche: 1991 sommario. Adv dati 1993 230 1-16,16 [PubMed]

2. McGarvey L P A, Heaney L G, MacMahon J. Un’indagine retrospettiva della diagnosi e la gestione dei pazienti con tosse cronica in una clinica generale petto. Int J Clin Pract 1998 52 158-161,161 [PubMed]

6. Morice A H, Fontana G A, Sovijarvi A R A. et al La diagnosi e la gestione della tosse cronica. Eur Respir J 2004 24 481-492,492 [PubMed]

7. linee guida per la tosse Anon soffocare su prove. Lancet 2006 367 276 [PubMed]

8. Widdicombe J, Fontana G. Tosse: cosa c’è in un nome Eur Respir J 2006 28 10-15,15 [PubMed]

9. Curley F J, Irwin R S, M Pratter R. et al Tosse e il raffreddore comune. Am Rev Respir Dis 1988 138 305-311,311 [PubMed]

10. Irwin R S, Boulet L P, Cloutier M M. et al Gestire tosse come meccanismo di difesa e come un sintomo. Una relazione del gruppo di consenso della American College of Chest Physicians. Petto 1998 114 133-81S.81S [PubMed]

12. Reid D D, Williams R E, Hirch A. raffreddori tra i lavoratori di ufficio, uno studio epidemiologico. Lancet 1953 265 1303-1306.1306 [PubMed]

13. Eccles R, allentato I, Jawad M. et al Effetti di acido acetilsalicilico sul dolore mal di gola e altri sintomi di dolore associati con l’infezione acuta del tratto respiratorio superiore. Pain Med 2003 4 118-124,124 [PubMed]

14. proprietaria Association of Great Britain (PAGB) Revisione annuale e riferire 2002. Londra: Proprietario Association of Great Britain, 20.021-30,30

16. Morice Una H. Epidemiologia della tosse. Pulm Pharmacol Ther 2002 15 253-259,259 [PubMed]

18. Loudon R G. Meteo e tosse. Am Rev Respir Dis 1964 89 352-359,359 [PubMed]

19. Monto A S, S Gravenstein, Elliott M. et al Segni e sintomi clinici che predicono infezione influenzale. Arch Intern Med 2000 160 3243-3247.3247 [PubMed]

22. Bramley T J, Lerner D, Sames M. produttività perdite legate al raffreddore comune. J Occup Environ Med 2002 44 822-829,829 [PubMed]

23. Gwaltney J M, Jr, Phillips C D, Miller R D. et al Computerizzata studio tomografico del comune raffreddore. N Engl J Med 1994 330 25-30,30 [PubMed]

24. Puhakka T, Lavonius M, Varpula M. et al l’imaging polmonare e funzione nel comune raffreddore. Scand J Infect Dis 2001 33 211-214,214 [PubMed]

26. Parvez L, M Vaidya, Sakhardande A. et al Valutazione degli agenti antitosse a uomo. Pulm Pharmacol 1996 9 299-308,308 [PubMed]

29. Janson C, Chinn S, Jarvis D. et al Determinanti della tosse nei giovani adulti che partecipano alla Comunità European Respiratory Health Survey. Eur Respir J 2001 18 647-654,654 [PubMed]

31. Cullinan P. tosse persistente e espettorato: prevalenza e le caratteristiche cliniche nel sud est dell’Inghilterra. Respir Med 1992 86 143-149,149 [PubMed]

32. Lundbäck B, Nystrom L, Rosenhall L. et al malattia polmonare ostruttiva nel nord della Svezia: sintomi respiratori valutati in un sondaggio postale. Eur Respir J 1991 4 257-266,266 [PubMed]

34. Bjornsson E, Plaschke P, Norrman E. et al Sintomi collegati alle asma e bronchite cronica in tre aree della Svezia. Eur Respir J 1994 7 2146-2153,2153 [PubMed]

35. Ludviksdottir D, E Bjornsson, Janson C. et al tosse abituale e le sue associazioni con asma, l’ansia, e reflusso gastroesofageo. Petto 1996 109 1262-1268.1268 [PubMed]

36. Fujimura M, Kasahara K, Kamio Y. et al genere femminile come fattore determinante di soglia di tosse alla capsaicina per via inalatoria. Eur Respir J 1996 9 1624-1626,1626 [PubMed]

38. Turner D, Wailoo A, Nicholson K. et al Revisione sistematica e modellazione decisione economica per la prevenzione e il trattamento dell’influenza A e B. Salute Technol Valutare 2003 7 III-xiii.xiii [PubMed]

41. Vedal S, Petkau J, Bianco R. et al Gli effetti acuti di particelle inalabili ambientali nei bambini asmatici e non asmatici. Am J Respir Crit Care Med 1998 157 1034-1043.1043 [PubMed]

43. Viegi G, M Pedreschi, Baldacci S. et al I tassi di prevalenza di sintomi respiratori e malattie in campioni di popolazione generale del Nord e del Centro Italia. Int J Tuberc Lung Dis 1999 3 1034-1042,1042 [PubMed]

44. Gehring U, Heinrich J, Jacob B. et al I sintomi respiratori in relazione all’esposizione al coperto di acari e allergeni del gatto e endotossine. Fattori interni e Genetica nell’asma (INGA) gruppo di studio. Eur Respir J 2001 18 555-563,563 [PubMed]

45. francese C L, Irwin R S, Curley F J. et al Impatto della tosse cronica sulla qualità della vita. Arch Intern Med 1998 158 1657-1661.1661 [PubMed]

46. ​​Dicpinigaitis P V, Tso R. La prevalenza di sintomi depressivi nei pazienti con tosse cronica (abstract). Atti della A520 American Thoracic Society 2005 2

49. Birring S S, Patel R B, Prudon B. et al La qualità della vita a tosse cronica (abstract). Am J Respir Crit Care Med 2003 167 A135

52. Dicpinigaitis P V. tosse sensibilità del riflesso nei fumatori di sigarette. Petto 2003 123 685-688,688 [PubMed]

53. Mello C J, Irwin R S, valori Curley F J. predittivi del personaggio, i tempi, e le complicazioni della tosse cronica nella diagnosi sua causa. Arch Intern Med 1996 156 997-1003.1003 [PubMed]

54. Everett C F, J Ojoo C, Thompson R H. et al Un questionario di persone che si lamentano di tosse cronica (abstract). Am J Respir Crit Care Med 2003 167 (Suppl) A316

56. Ojoo J C, Kastelik J A, Morice Una H. Un ragazzo con un colpo di tosse invalidante. Lancet 2003 361 674 [PubMed]

57. O’Connell F, Thomas V E, Studham J M. et al sensibilità Capsaicina tosse aumenta durante l’infezione delle vie respiratorie superiori. Respir Med 1996 90 279-286,286 [PubMed]

58. Cerveri io, Accordini S, Corsico A. et al tosse cronica e catarro nei giovani adulti. Eur Respir J 2003 22 413-417,417 [PubMed]

59. Potenza J T, Stewart I C, Connaughton J J. et al tosse notturna nei pazienti con bronchite cronica ed enfisema. Am Rev Respir Dis 1984 130 999-1001.1001 [PubMed]

60. Hsu J Y, Pietra R A, Logan Sinclair R B. et al Tosse frequenza nei pazienti con tosse persistente: valutazione utilizzando un registratore ambulatoriale di 24 ore. Eur Respir J 1994 7 1246-1253,1253 [PubMed]

63. Morice A H, Lowry R, ​​Brown M J. et al Enzima di conversione dell’angiotensina e il riflesso della tosse. Lancet 1987 2 1116-1118,1118 [PubMed]

64. Bonnet R, R Jorres, Downey R. et al tosse intrattabile associato alla posizione del corpo supina. Una terapia efficace con CPAP nasale. Petto 1995 108 581-585,585 [PubMed]

65. Mittal R K, Balaban D H. La giunzione esofago-gastrica. N Engl J Med 1997 336 924-932,932 [PubMed]

66. Everett C F, Morice Una H. La storia clinica di tosse gastroesofageo. Respir Med. 2006 (epub davanti alla stampa)

67. Sesoko S, Kaneko Y. tosse associata con l’uso di captopril. Arch Intern Med 1985 145 1524 [PubMed]

70. Ojoo J C, Kastelik J A, Morice Una H. Durata di inibitore dell’enzima di conversione (ACEI) tosse indotta (abstract). Thorax 2001 56 (Suppl III) iii72

71. Pitt B, Segal R, Martinez F A. et al studio randomizzato di losartan rispetto a captopril in pazienti sopra i 65 anni con insufficienza cardiaca (Valutazione del Losartan in studio anziani, ELITE). Lancet 1997 349 747-752,752 [PubMed]

73. Isler M, Akhan G, Bardak Y. et al Secco tosse e neurite ottica: due rari complicazioni del trattamento interferone alfa a epatite virale cronica. Am J Gastroenterol 2001 96 1303-1304,1304 [PubMed]

74. Kern J, J Mustajbegovic, Schachter E N. et al risultati respiratorie nei lavoratori agricoli. J Occup Environ Med 2001 43 905-913,913 [PubMed]

75. Gordon S B, Curran A D, Wong C H. et al Cronico eccesso sintomo respiratorio in operai bottiglia. Eur Respir J 1996 9 23s

76. Bianco P, Liu D, Juarez C. et al Tosse nei lavoratori peperoncino. Petto 1991 99 27-32,32 [PubMed]

77. Pauwels R A, Buist A S, Ma P. et al Strategia globale per la diagnosi, la gestione e la prevenzione della malattia polmonare ostruttiva cronica: National Heart, Lung, and Blood Institute e l’Organizzazione Mondiale della Sanità Global Initiative per malattia polmonare cronica ostruttiva (GOLD): sintesi. Respir Cura 2001 46 798-825,825 [PubMed]

81. Galdi E, Moscato G. pertosse nell’eziologia della tosse cronica negli adulti. Monaldi Arch Dis Petto 2002 57 229-230,230 [PubMed]

82. Birkebaek N H, Kristiansen M, Seefeldt T. et al Bordetella pertussis e tosse cronica negli adulti. Clin Infect Dis 1999 29 1239-1242,1242 [PubMed]

83. Jansen D F, Rijcken B, Schouten J P. et al Il rapporto del test cutaneo positività, totale livelli di IgE nel siero elevato, e eosinofilia nel sangue periferico di sintomatica e asintomatica iperreattività delle vie aeree. Am J Respir Crit Care Med 1999 159 924-931,931 [PubMed]

86. Haider A W, Larson M G, O’Donnell C J. et al L’associazione di tosse cronica con il rischio di infarto del miocardio: il Framingham Heart Study. Am J Med 1999 106 279-284,284 [PubMed]

90. Birring S S, Passant C, Patel R B. et al Cronica allargamento tonsillare e tosse: la prova preliminare di un romanzo e causa trattabile di tosse cronica. Eur Respir J 2004 23 199-201,201 [PubMed]

93. Yu M L, Ryu J H. valutazione del paziente con tosse cronica (vedi commento). Mayo Clin Proc 1997 72 957-959,959 [PubMed]

99. Pratter M R, Bartter T, Akers S. et al Un approccio algoritmico di tosse cronica. Ann Intern Med 1993 119 977-983,983 [PubMed]

100. Palombini B C, Villanova C A, Araujo E. et al Una triade patogenicità in tosse cronica: asma, sindrome postnasale e malattia da reflusso gastroesofageo. Petto 1999 116 279-284,284 [PubMed]

101. Celli B R, Macnee Norme W. per la diagnosi e il trattamento di pazienti con BPCO: una sintesi del documento di posizione ATS / ERS. Eur Respir J 2004 23 932-946,946 [PubMed]

103. Cockcroft D W, Jokic R, Marciniuk D D. et al Il dilemma corrente con criteri di inclusione spirometrici per la sperimentazione di farmaci asma. Ann Allergy Asthma Immunol 1997 79 226-228,228 [PubMed]

105. Corrao W M, S Braman S, Irwin R S. La tosse cronica come l’unica manifestazione presentazione di asma bronchiale. N Engl J Med 1979 300 633-637,637 [PubMed]

106. Gibson P G, Dolovich J, J. Denburg et al Tosse cronica: la bronchite eosinofila senza asma. Lancet 1989 1 1346-1348,1348 [PubMed]

107. Hunter C J, C Brightling E, Woltmann G. et al Un confronto della validità dei diversi test diagnostici in adulti con asma. Petto 2002 121 1051-1057.1057 [PubMed]

108. Puolijoki H, Lahdensuo A. Cause di tosse prolungata nei pazienti di cui una clinica torace. Ann Med 1989 21 425-427,427 [PubMed]

111. Mise K, Sviliicic A, corpi Bradaric A. esteri nel sistema bronchiale degli adulti (abstract). Eur Respir J Suppl 2004 24 48s

112. Poe R H, Israele R H, M Utell J. et al Tosse cronica: broncoscopia o la funzione polmonare test Am Rev Respir Dis 1982 126 160-162,162 [PubMed]

113. Packham S. Il ruolo della broncoscopia nella mangement di tosse cronica (abstract). Eur Respir J 2001 18 (Suppl 33) 378s

114. Sen R P, Walsh T E. broncoscopia a fibre ottiche per la tosse refrattaria. Petto 1991 99 33-35,35 [PubMed]

115. El Hennawi D D, Iskander N M, Ibrahim I H. et al Tosse persistente: prevalenza di reflusso gastroesofageo e lo studio dei relativi segni della laringe. Otolaryngol testa collo Surg 2004 131 767-772,772 [PubMed]

116. Packham S. La sensibilità di alta risoluzione tomografia computerizzata e broncoscopio flessibile nella diagnosi di tosse cronica (abstract). Eur Respir J Suppl 2002 20 450S

117. Ojoo J C, Kastelik J A, Mulrennan S A. uso selettivo di tomografi calcolati toracica nei pazienti con tosse cronica (abstract). Eur Respir J Suppl 2002 20 449s

118. Padley S P, Hansell D M, Fiore C D. et al accuratezza comparativa di alta risoluzione tomografia computerizzata e la radiografia del torace nella diagnosi di malattia polmonare infiltrativa diffusa cronica. Clin Radiol 1991 44 222-226,226 [PubMed]

121. Irwin R S, Madison J M. diagnosi e nel trattamento della tosse. N Engl J Med 2000 343 1715-1721.1721 [PubMed]

122. Fitch P S, Marrone V, Schock B C. et al Tosse cronica nei bambini: i risultati di lavaggio broncoalveolare. Eur Respir J 2000 16 1109-1114,1114 [PubMed]

123. Higgins B G, J Britton R, Chinn S. et al Confronto di reattività bronchiale e le misure di variabilità picco di flusso espiratorio per gli studi epidemiologici. Am Rev Respir Dis 1992 145 588-593,593 [PubMed]

124. Brightling C E, Ward R, Goh K L. et al la bronchite eosinofila è una causa importante di tosse cronica. Am J Respir Crit Care Med 1999 160 406-410,410 [PubMed]

125. Brightling C E, Bradding P, Symon F A. et al infiltrazione dei mastociti della muscolatura liscia delle vie aeree nell’asma. N Engl J Med 2002 346 1699-1705.1705 [PubMed]

131. Brightling C E, Ward R, Wardlaw A J. et al Infiammazione delle vie aeree, la reattività delle vie aeree e tosse, prima e dopo budesonide per via inalatoria nei pazienti con bronchite eosinofila. Eur Respir J 2000 15 682-686,686 [PubMed]

132. Braman S S, Corrao W M. tosse cronica. Diagnosi e trattamento. Cura Prim 1985 12 217-225,225 [PubMed]

134. Hancox R J, Leigh R, Kelly M M. et al la bronchite eosinofila. Lancet 2001 358 1104 [PubMed]

135. O’Connell F, Thomas V E, Studham J M. et al sensibilità Capsaicina tosse aumenta durante l’infezione delle vie respiratorie superiori. Respir Med 1996 90 279-286,286 [PubMed]

136. Ferrari M, Olivieri M, Sembenini C. et al effetto tussive di capsaicina nei pazienti con reflusso gastro-esofageo, senza tosse. Am J Respir Crit Care Med 1995 151 557-561,561 [PubMed]

138. Chernow B, Johnson L F, Janowitz W R. et al aspirazione polmonare come conseguenza del reflusso gastroesofageo: un approccio diagnostico. Dig Dis Sci 1979 24 839-844,844 [PubMed]

140. Crausaz F M, Favez G. aspirazione di particelle alimentari solidi nei polmoni dei pazienti con reflusso gastroesofageo e malattie bronchiali croniche. Petto 1988 93 376-378,378 [PubMed]

141. Irwin R S, francese C L, Curley F J. et al La tosse cronica a causa di reflusso gastroesofageo. Aspetti clinici, diagnostici e patogenetici. Petto 1993 104 1511-1517.1517 [PubMed]

142. Giudicelli R, Dupin B, SURPAS P. et al reflusso gastroesofageo e manifestazioni respiratorie: approccio diagnostico, delle indicazioni terapeutiche e risultati (in francese). Ann Chir 1990 44 552-554,554 [PubMed]

143. Ing A J, M Ngu C, Breslin A B. Patogenesi della tosse persistente cronica associata a reflusso gastroesofageo. Am J Respir Crit Care Med 1994 149 160-167,167 [PubMed]

149. Ing A J, M Ngu C, Breslin Un B cronica tosse persistente e la clearance dell’acido esofagea. Petto 1992 102 1668-1671.1671 [PubMed]

156. Kamel P L, D Hanson, Kahrilas P J. Omeprazolo per il trattamento di laringiti posteriore. Am J Med 1994 96 321-326,326 [PubMed]

157. Kuo B, Castell D O. ottimale dosaggio di 40 mg al giorno omeprazolo: effetti sulla gastrica e del pH esofageo e gastrina sierica nei controlli sani. Am J Gastroenterol 1996 91 1532-1538,1538 [PubMed]

158. Xue S, Katz P O, Banerjee P. et al Bedtime H2 bloccanti migliorano notturna di controllo di acido gastrico nei pazienti con GERD su inibitori della pompa protonica. Aliment Pharmacol Ther 2001 15 1351-1356,1356 [PubMed]

159. Nilsson M, Johnsen R, Ye W. et al L’obesità e gli estrogeni come fattori di rischio per i sintomi da reflusso gastroesofageo. JAMA 2003 290 66-72,72 [PubMed]

160. Novitsky Y W, Zawacki J K, R Irwin S. et al La tosse cronica a causa di malattia da reflusso gastroesofageo: efficacia di un intervento chirurgico antireflusso. Surg 2002 Endosc 16 567-571,571 [PubMed]

164. Allen C J, Anvari M. preoperatoria di valutazione dei sintomi e l’infusione di acido esofageo predire la risposta al laparoscopica fundoplicatio Nissen nei pazienti reflusso gastroesofageo che si presentano con la tosse. Surg Endosc 2002 16 1037-1041,1041 [PubMed]

170. Puhakka T, Makela M J, Malmstrom K. et al Il raffreddore comune: effetti del trattamento propionato intranasale fluticasone. J Allergy Clin Immunol 1998 101 726-731,731 [PubMed]

171. O’Connell F, Thomas V E, Orgoglio N B. et al La capsaicina sensibilità della tosse diminuisce con il successo del trattamento della tosse cronica. Am J Respir Crit Care Med 1994 150 374-380,380 [PubMed]

173. Haque R A, Usmani O S, Barnes P J. cronica tosse idiopatica: un’entità clinica discreta Petto 2005 127 1710-1713,1713 [PubMed]

174. Mund E, Christensson B, Grønneberg R. et al Noneosinophilic CD4 infiammazione delle vie aeree linfocitica nelle donne in menopausa con tosse secca cronica. Petto 2005 127 1714-1721.1721 [PubMed]

176. Lee S Y, Cho J Y, Shim J J. et al Infiammazione delle vie aeree, come una valutazione della tosse non produttiva cronica. Petto 2001 120 1114-1120.1120 [PubMed]

177. Boulet L P, Milot J, Boutet M. et al Infiammazione delle vie aeree in soggetti non asmatici con tosse cronica. Am J Respir Crit Care Med 1994 149 482-489,489 [PubMed]

178. McGarvey L P, Forsythe P, Heaney L G. et al risultati lavaggio broncoalveolare in pazienti con tosse non produttiva cronica. Eur Respir J 1999 13 59-65,65 [PubMed]

179. Niimi A, Torrego A, Nicholson A G. et al Natura di infiammazione delle vie aeree e rimodellamento in tosse cronica. J Allergy Clin Immunol 2005 116 565-570,570 [PubMed]

180. Birring S S, D Parker, Brightling C E. et al Le concentrazioni mediatore indotte nell’espettorato infiammatori in tosse cronica. Am J Respir Crit Care Med 2004 169 15-19,19 [PubMed]

186. Raphael J H, Stanley G D, Langton J A. Effetti di benzocaina e lidocaina topica sulla parte superiore sensibilità delle vie aeree reflex. Anestesia 1996 51 114-118,118 [PubMed]

187. Jackson J, Wright C E, Menon M. et al La terapia oppiacei nella tosse cronica intrattabile (abstract). Atti della A321 American Thoracic Society 2005 2

190. cristallo R G, Fulmer J D, Roberts W C. et al Fibrosi polmonare idiopatica. Clinica, istologico, radiografici, fisiologica, scintigrafia, citologico, e gli aspetti biochimici. Ann Intern Med 1976 85 769-788,788 [PubMed]

197. Irwin R S, M Pratter R, Olanda P S. et al postnasale provoca tosse ed è associata con reversibile ostruzione delle vie aeree superiori. Petto 1984 85 346-352,352 [PubMed]

201. Davidson T M, Brahme F J, la valutazione Gallagher M E. radiografico per la disfunzione nasale: la tomografia computerizzata contro pellicole normali. Testa Collo 1989 11 405-409,409 [PubMed]

202. Belafsky P C, Postma G N, Koufman J A. La validità e l’affidabilità del reflusso trovare punteggio (RFS). Laryngoscope 2001 111 1313-1317.1317 [PubMed]

207. Chang A B, Newman R G, Phelan P D. et al Un nuovo impiego per un vecchio monitor Holter: una tosse metro ambulatoriale. Eur Respir J 1997 10 1637-1639,1639 [PubMed]

208. Corrigan D L, studio Paton J Y. pilota di monitoraggio obiettivo tosse nei bambini. Pediatr Pulmonol 2003 35 350-357,357 [PubMed]

210. Piirila P, Differenze Sovijarvi Un R. a caratteristiche acustiche e dinamiche di tosse spontanea nelle malattie polmonari. Petto 1989 96 46-53,53 [PubMed]

211. Sala L E, Smith A, Earis J E. et al Modelli di tosse in fibrosi cistica e alveolite fibrosante criptogenetica (abstract). Thorax 2001 56 (Suppl III) iii71

212. McGarvey L, L Heaney, MacMahon J. et al la bronchite eosinofila è una causa importante di tosse cronica (lettera). Am J Respir Crit Care Med 2000 161 1763-1764.1764 [PubMed]

213. Chatkin J M, Ansarin K, Silkoff P E. et al Espirato ossido nitrico come una valutazione non invasiva della tosse cronica. Am J Respir Crit Care Med 1999 159 1810-1813.1813 [PubMed]

214. Formanek W, Inci D, Lauener R P. et al nitrito di elevata in condensati respiro dei bambini con malattie respiratorie. Eur Respir J 2002 19 487-491,491 [PubMed]

217. Bolser D C, Mcleod R L, D Tulshian B. et al azione antitosse di nocicettina nel gatto. Eur J Pharmacol 2001 430 107-111,111 [PubMed]

218. Advenier C, Girard V, Nalina E. et al effetto antitosse di SR 48968, un nonpeptide tachichinine NK (2) antagonista del recettore. Eur J Pharmacol 1993 250 169-171,171 [PubMed]

230. McKemy D D, Neuhausser W M, Giulio D. Identificazione di un recettore freddo rivela un ruolo generale per i canali TRP in thermosensation. Natura 2002 416 52-58,58 [PubMed]

232. Caterina M J, Leffler A, Malmberg A B. et al Deteriorate nocicezione e sensazione di dolore nei topi privi del recettore della capsaicina. Science 2000 288 306-313,313 [PubMed]

Articoli da Thorax sono forniti qui per gentile concessione di Gruppo BMJ

Related posts