Modello di dermatosi non veneree …

Modello di dermatosi non veneree ...

Modello di dermatosi non veneree dei genitali esterni femminili nel sud dell’India
Nidhi Singh MBBS 1. Devinder Mohan Thappa MD DHA MNAMS 1. TJ Jaisankar MD 1. Syed Habeebullah, MD 2
Dermatologia Online Journal 14 (1): 1

Astratto

introduzione

Perché veneree e non veneree dermatosi tendono a confondersi, il verificarsi di questi dermatosi può essere associato con angoscia e sensi di colpa mentali nei pazienti affetti. Sebbene la letteratura è saturo di segnalazioni di casi di dermatosi non veneree, nessuno studio formale è stato fatto sulla presenza complessiva. Quindi, abbiamo intrapreso questo studio per trovare il modello di dermatosi non veneree in genitali esterni femminili e le loro frequenze relative in un centro di cura terziario nel sud dell’India.

metodi

I genitali esterni sono stati esaminati e risultati sono stati notati. Un esame fisico dettagliato è stato fatto per vedere eventuali lesioni associate altre parti del corpo. Le indagini, come la colorazione di Gram e KOH monte sono stati fatti, come e quando richiesto per stabilire la diagnosi. La biopsia e l’esame istopatologico del campione è stato fatto quando necessario per confermare la diagnosi. I risultati sono stati tabulati e analizzati utilizzando il software SPSS 13.0.

risultati

I diversi tipi di dermatosi non veneree dei genitali esterni femminili osservati in questo studio possono essere raggruppati in:

malattia infiammatoria A. (59 pazienti)

  • Lichen sclerosus 26
  • Lichen chronicus simplex 16
  • linfedema 7
  • Psoriasi 5
  • Lichen planus 3
  • dermatite da contatto irritante 2

disturbi B. pigmentarie (19 pazienti)

infezioni C. non veneree e infestazioni (28 pazienti)

  • Candidosi 11
  • Tinea cruris 6
  • furuncle 4
  • Follicolite 3
  • Herpes zoster 2
  • Mollusco contagioso (autoinoculated) 1
  • vulvitis streptococcica 1

D. tumori e cisti benigne (8 pazienti)

  • Epidermal inclusione cisti 3
  • acrochordon 2
  • Bartholin cisti 2
  • Fibroepiteliale stromale polipo 1

E. I tumori maligni (6 pazienti)

  • Invasive carcinoma a cellule squamose 6

Figura 13: modifica della pelle sopra sinistra labbro majus – acrochordon.

Le dermatosi non veneree più comune nelle ragazze in età prepuberale (21 casi) sono stati vitiligine (12 pazienti, 57,1%), lichen sclerosus (tre pazienti, 14,3%) e la psoriasi (due pazienti, 9,5%); nella fascia di età riproduttiva (49 casi) erano candidiasi vulvare (10 pazienti, 20,4%), lichen simplex cronico (sei pazienti, 12,2%), lichen sclerosus (cinque pazienti, 10,2%) e tinea cruris (cinque pazienti, 10,2%) ; e nelle donne in post-menopausa (50 casi) sono stati lichen sclerosus (18 pazienti, 36%), lichen simplex cronico (10 pazienti, 20%), invasivo carcinoma a cellule squamose (sei pazienti, 12%), linfedema (cinque pazienti, 10%) e vitiligine (quattro pazienti, 8%). candidiasi vulvare era la dermatosi non veneree più comune nelle donne in gravidanza che rappresentano sei casi su pazienti in stato di gravidanza sette. Non c’era alcuna correlazione osservata tra occupazione e dermatosi non veneree.

Alcuni pazienti di dermatosi non veneree ha avuto anche altri disturbi associati. Il diabete mellito era presente in due casi ciascuno di candidosi e lichen simplex cronico. Cinque pazienti che avevano ricevuto radioterapia per carcinoma della cervice presentati con linfedema vulvare. linfoadenite tubercolare e la filariosi è stato associato con un caso ciascuno di linfedema vulvare.

lichen sclerosus

grandi labbra insieme a piccole labbra e clitoride è stato il sito più comunemente coinvolti in lichen sclerosus pari a 15 (57,7%) pazienti. Successivo comune sito di coinvolgimento è stato grandi labbra insieme a piccole labbra in sette (26,9%) pazienti. coinvolgimento perianale era presente in otto (30,8%) pazienti. Tutti i pazienti presentati con avorio placche atrofiche bianche. Superficie della placca mostrato telangiectasia in un paziente; entrambe le erosioni e fessurazione in due pazienti, erosioni in quattro pazienti e fessurazioni in due pazienti e rughe in tutti i pazienti. Introitus è stato stenotiche in cinque (19,2%) pazienti, di cui tre (11,5%) pazienti avevano anche il coinvolgimento perianale che porta a "figura di 8" aspetto. Tre pazienti hanno atrofia delle piccole labbra e clitoride, in una misura che piccole labbra è apparso fusa con grandi labbra e il clitoride è stato sepolto.

Due pazienti di LS sono stati trovati anche di avere la vitiligine, uno aveva la vitiligine acrofacciale e l’altro aveva la vitiligine focale.

Vitiligine

La vitiligine è stata osservata in 19 casi con un’età media di 19,6 anni. Tutti i pazienti sono venuti con colorazione bianca asintomatica sopra genitali. Durata dei reclami variava da 10 giorni a 15 anni, con un periodo medio di 18 mesi.

Tutti i pazienti avevano macule depigmentate. Trichrome segno era presente in nove pazienti e un paziente aveva leukotrichia. Piccole labbra e grandi labbra sono stati coinvolti in 16 su 19 casi ciascuno, indipendentemente dal fatto che fossero l’unico sito in questione o hanno coinvolto in combinazione con altre parti della vulva. Ci sono stati 12 casi di vitiligine genitale focale, 5 casi di vitiligine vulgaris, e un caso ogni stato di acral e vitiligine misto.

Lichen simplex chronicus

Lichen simplex cronico (LSC) è stata osservata in 16 casi con un’età media di 49,9 anni. Tutti loro contestati prurito intrattabile, la cui durata varia da 1 anno a 20 anni con una durata media di 2 anni. Lichenification è stato trovato in tutti i casi e il sito più comune in questione era grandi labbra solo pari al 14 di 16 casi e solo nei restanti due casi non vi era coinvolgimento di piccole labbra anche con grandi labbra, e fuori di questi due casi, uno aveva ipertrofia delle piccole labbra e di altre ipertrofia del clitoride avuto. Così, grandi labbra è stato coinvolto in tutti i casi di lichen simplex cronico. Tutti i casi avevano coinvolgimento simmetria bilaterale tranne un caso con coinvolgimento asimmetrico sul lato della mano dominante (lato destro). Tutti i nostri casi di LSC erano primaria. Tutti i pazienti di lichen simplex cronico ammesso di avere lo stress mentale.

Discussione

LS più comunemente colpisce regione anogenitale (85-98%). LS extragenitali può essere visto in 15-20 per cento dei casi [7]. Le donne si lamentano di prurito intrattabile (peggio di notte) [10. 15], irritazione, dolore, dispareunia, disuria [15], e l’incontinenza urinaria o fecale [7. 16]. Nove per cento dei casi può essere asintomatica [15]. ragazze in età prepuberale di solito lamentano di prurito e dolore, come negli adulti, ma possono anche avere disuria, costipazione [17], il dolore alla defecazione, sporcizia, fessurazioni, e sanguinamento [7. 18. 19]. La nostra osservazione era in accordo con la letteratura, tranne per l’osservazione di un solo picco (postmenopausale) di presentazione contrasto con i due picchi (prepuberi e postmenopausa) osservato in letteratura.

Linfedema è gonfiore attribuito ad un accumulo di linfa nei tessuti [26. 27]. Si è associato con il drenaggio linfatico insufficiente. Se è da anomalia intrinseca della linfa condurre percorsi, allora è chiamato linfedema primario. linfedema primario di solito comporta degli arti inferiori. Ma se insufficiente drenaggio linfatico è da un’ostruzione o obliterazione dei canali linfatici acquisita, si dice che sia linfedema secondario. Le cause più comuni di linfedema secondario sono traumi (chirurgia, radioterapia), infezioni (filariasi, la tubercolosi), infiammazione, e malignità [26. 27]. Abbiamo avuto sette casi di linfedema, e tutti erano linfedema secondario. Cinque pazienti con età che vanno da 45 a 60 anni ha avuto linfedema secondario al danno linfatico radioterapia-indotta e in tutti i cinque pazienti la radioterapia veniva dato per il carcinoma della cervice. Gli altri due casi sono stati secondaria a linfoadenite tubercolare e filariasi.

Il carcinoma vulvare è relativamente raro, con un’incidenza di 1-2 / 100.000 donne all’anno [28. 29]. La maggior parte sono carcinomi a cellule squamose, ma Carcinoma verrucoso, carcinoma a cellule basali, melanoma e tumori appendageal rari sono ben noti. Carcinoma a cellule squamose (SCC) della vulva è prevalentemente una malattia delle donne in postmenopausa [8. 30. 31]. L’età media alla diagnosi è di 65 anni. L’incidenza di SCC aumenta con l’età, il rischio di neoplasie in aumento di 10 volte al di sopra di 75 anni [31. 32]. Nel nostro studio, tutti e sei i pazienti di carcinoma a cellule squamose invasivo erano in post-menopausa con un’età media di 55,8 anni (range 50- 65 anni).

lichen planus vulvare (LP) di solito si presenta come papule violacee o eritematose o placche anulari o erosioni, con o senza un bordo di pizzo bianco [8]. Queste lesioni possono ulcerate. Se solo coinvolgimento vulvare è presente, allora la malattia è più probabile che sia erosiva, con la maggior parte delle lesioni intorno piccole labbra, clitoride e cappuccio del clitoride. Altre forme cliniche di LP vulvare includono pigmentato LP flessione, vulvovaginali-gengivale lichen planus (LCA-LP) e planopilaris licheni. Pigmentato flessione LP di solito si presenta macchie pigmentate come marrone su mons pube, inguinale e pieghe genitocrural. Si è visto anche nelle aree sottomammario e ascellare [8]. Lichen planus è stata osservata in tre pazienti nel nostro studio.

Acrochordon è un polipo fibroepiteliale peduncolato comunemente visto in aree intertriginose [33. 38]. Questi polipi possono essere visti su grandi labbra e le piccole labbra. Acrochordon è colorato la pelle e la proiezione morbida pelle volte con una superficie papillomatosa o rugosa. Può essere singola o multipla con dimensioni variabili da pochi millimetri a uno cm [33. 38]. Abbiamo osservato acrochordon in due donne obese.

Il mollusco contagioso è molto comune sulla vulva di ragazze [37]. Ma è di solito una parte di una vasta eruzione. E ‘insolito avere coinvolgimento isolato della vulva. Negli adulti, mollusco sopra vulva è una malattia a trasmissione sessuale [37]. Abbiamo osservato un caso di mollusco contagioso in una bambina di otto anni.

Riferimenti

1. Khaitan BK. Le malattie non venreal dei genitali. In: Sharma VK, editore. Malattie sessualmente trasmissibili e l’AIDS. 1st edn. Nuova Delhi: Viva libri Pvt Ltd. 2003: 413-421.

3. Meffert JJ, Davis BM, Grimwood RE. sclerosus Lichen. J Am Acad Dermatol.1995; 32 (3): 393- 416.

4. Sullivan AK, Straghair GJ, Marwood RP, Staughton RC, Barton SE. Un multidisciplinare vulva clinica: il ruolo della medicina genitor-urinario. J Eur Acad Dermatol Venereol 1999; 13: 36-40.

5. Cheung ST, Gach JE, Lewis FM. Uno studio retrospettivo dei modelli di riferimento in una clinica vulvare: evidenziando bisogni educativi in ​​questo sottospecialità. J Obstet Gynaecol; 26 (5):. 435-7.

6. Fischer G, malattie Rogers M. vulvare nei bambini: un audit clinico di 130 casi. Pediatr Dermatol 2000; 17 (1): 1-6.

7. Powell JJ, Wojnarowska F. Lichen sclerosus. Lancetta. 1999; 353 (9166): 1777-1783.

8. Bunker CB, Neill SM. La genitale, regioni perianali e ombelicali. In: Burns T, Breathnach S, Cox N, Griffiths C, redattori. libro di testo di Rook di dermatologia. 7 ° edn. Oxford: Blackwell Science; 2004: 68,1-68,104.

9. Funaro D. Lichen sclerosus: una revisione e approccio pratico. Dermatol Ther. 2004; 17 (1): 28-37.

10. Neill SM, Tatnall FM, Cox NH. Linee guida per la gestione di lichen sclerosus. Br J Dermatol. 2002; 147 (4): 640-649.

11. Wallace HJ. Lichen sclerosus et atrofico. Ospedale Dermatol Trans Rep San Giovanni Soc 1971; 57: 9-30.

12. Powell JJ, Wojnarowska F, Hollowood K, et al. Qual è l’incidenza di lichen sclerosus? Br J Dermatol 2000; 143 (Suppl 57): 30.

13. Powell J, Wojanaroska F. Infanzia vulvare lichen sclerosus: un problema sempre più comune. J Am Acad Dermatol 2001; 44: 803-806.

14. Thomas RHM, Ridley CM, McGibbon DH, Nero MM. Lichen sclerosus et atrofico e autoimmunità-uno studio su 350 donne. Br J Dermatol. 1988; 118 (1); 41-46.

15. Tasker GL, Wojnarowska F. Lichen sclerosus. Clin Exp Dermatol. 2003; 28 (2): 128-133.

16. Owen CM, Yell JA. lichen sclerosus genitale associato a incontinenza. J Obstet Gynaecol. 2002; 22 (2): 209-210.

17. Maronn ML, Esterly NB. La stitichezza come una caratteristica della anogenitale lichen sclerosus nei bambini. Pediatria. 2005; 115 (2): E230-E232.

18. Fischer GO. Lichen sclerosus durante l’infanzia. Australas J Dermatol. 1995; 36 (3): 166-167

19. McLelland J. Lichen sclerosus nei bambini. J Obstet Gynaecol. 2004; 24 (7): 733-735.

20. Lynch PJ. Lichen simplex cronico (atopica / neurodermite) della regione ano-genitale. Dermatol Ther. 2004; 17 (1): 8-19.

21. O’Keefe RJ, Scurry JP, Dennerstein G, Sfameni S, Brenan J. Audit di 114 biopsie vulvari non neoplastiche. Br J Obstet Gynaecol 1995; 102: 780-786.

22. Palla SB, Wojnarowska F. vulvare dermatosi: lichen sclerosus, lichen planus, e vulvare dermatiti / lichen simplex cronico. Semin CUTAn Med Surg 1998; 17: 182-188.

23. Pincus SH. dermatosi vulva e prurito vulvare. Dermatol Clin. 1992; 10 (2): 297-308.

24. Bleehen SS, Anstey AV. Disturbi di colore della pelle. In: Burns T, Breathnach S, Cox N, Griffiths C, redattori. Libro di testo di Rook of Dermatology. 7 ° edn. Oxford: Blackwell Science; 2004: 39.1- 39.68.

25. Dogra S. tarda insorgenza vitiligine: Uno studio condotto su 182 pazienti. Int J Dermatol. 2005; 44 (3): 193-196.

26. Mortimer PS. Disturbi dei vasi linfatici. In: Burns T, Breathnach S, Cox N, Griffiths C, redattori. Libro di testo di Rook of Dermatology, 7 ° ediz. Oxford: Blackwell Science; 2004: 51.1- 51.27.

27. Coffman JD, Eberhardt RT. variazioni cutanee nella malattia vascolare periferica. In: Freedberg IM, Eisen AZ, Wolff K, Austen KF, Goldsmith LA, Katz SI, redattori. Dermatologia di Fitzpatrick in Medicina Generale. 6 ° edn. New York: Mc Graw Hills; 2003: 1634-1650.

28. Ansink AC, Heintz AP. Epidemiologia ed eziologia del carcinoma squamoso della vulva. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 1993; 48: 111-15.

29. Carli P, Cattaneo A, De Magnis A, et al. Carcinoma a cellule squamose provenienti da vulvare lichen sclerosus: uno studio di coorte longitudinale. Eur J Canc Prev 1995; 4: 491-5.

30. Holschneider CH, Berek JS. cancro vulvare. In: Berek JS, editore. Ginecologia di Novak. 13 edn. Philadelphia: Lippincott Williams & Wilkins; 2002: 1321-1351.

31. Wilkinson EJ. istologia normale e la nomenclatura della vulva, e neoplasie maliganant tra VIN. Dermatol Clin. 1992; 10 (2): 283-296.

32. Derrick EK, Ridley CM, Kobza-Black A, MckeePH, Neill SM. Uno studio clinico di 23 casi di carcinoma anogenitale femminile. Br J Dermatol. 2000; 143 (6): 1217-1223.

33. Pietra KI, Wilkinson EJ. lesioni benigne e preinvasive della vulva e della vagina. In: Copeland LJ, Jarell JF, redattori. Textbook of Ginecologia. 2 ° edn. Philadelphia: società WB Saunders; 2000: 1165-1184.

34. Kaufman RH. tumori cistica. In: Kaufman RH, Faro S, Brown D, redattori. Malattie benigne della vulva e della vagina. 5 ° edizione. Philadelphia: Elsevier Mobsy; 2005: 216- 256.

35. Pincus SH. la malattia non veneree dei genitali femminili. In: Moschella SL, Hurley HJ, redattori. Dermatologia. 3rd edn. Philadelphia: Saunders Company. 1992: 1016-1028.

36. Malattie Edwards L. e disturbi di anogenitalia delle femmine. In: Freedberg IM, Eisen AZ, Wolff K, et al, redattori. Dermatologia di Fitzpatrick in Medicina Generale. 6 ° edn. New York: Mc Graw Hill; 2003: 1107-1118.

37. Fischer GO. malattia vulvare nelle ragazze pre-puberale. Australas J Dermatol. 2001; 42 (4): 225-234.

38. Hood AF, Lumadue J. tumori benigni vulvare. Dermatol Clin. 1992; 10 (2): 371-385.

39. Omole F, Simmons BJ, Hacker Y. Gestione di Bartolini dotto cisti e della ghiandola ascesso. Sono Fam Physician. 2003; 68 (1): 135-140.

40. Soutter WP. malattia benigna della vulva e della vagina. In: Shaw RW, Soutter WP, Stanton SL. Editors, Ginecologia. 2 ° edn. Edimburgo: Churchill Livingstone; 1997: 557-568.

41. Santos LD, Ng A, Tan YM. Cellular pseudosarcomatous fibroepiteliale stromale polipo del endocervice. Patologia .2004; 36 (4): 376-378.

42. Hillard PJA. malattie benigne del tratto riproduttivo femminile: sintomi e segni. In: Berek JS, editore. edn Gynecology.13th di Novak. Philadelphia: Lippincott Williams & Wilkins; 2002: 351-420.

Related posts

  • Pattern e distribuzione di osso …

    Citazione sfondo astratto: scintigrafia ossea è un metodo sensibile ma non specifico per la valutazione delle metastasi ossee. Tuttavia, i dati clinici e il modello di risultati scintigrafia ossea aiutare la …

  • Pattern e fattori prognostici …

    AA Ayantunde * e SL Parsons Dipartimento di Chirurgia, Nottingham University Hospitals, Nottingham City Hospital Campus, Nottingham, Regno Unito * Corrispondenza a: Dott A. A. Ayantunde, Dipartimento di …

  • Motivo tua pistola tacchino ora, non dopo, carichi di tacchino 3 pollici.

    Anni fa sono stato invitato a visitare l’impianto di munizioni Winchester a East Alton, Illinois. E tra le altre cose che ho avuto l’opportunità di discutere i carichi di tacchino con un ingegnere balistico di alto livello. Ha …

  • Motivo per Shades romani a 4 …

    Ulteriori modello di informazione e l’istruzione per creare tonalità romane in 4 modi diversi: a. è rilassato con finiture frangia, b. è pieghettato con bordi decorativi, c. è zoppicando comprende su misura …

  • tonalità della finestra del modello, tonalità della finestra modello.

    Misuriamo, installare, servizio di tutto ciò che vendiamo e per xt. Per belle trattamenti di finestra che aumentano anche l’efficienza energetica della vostra casa, tonalità cellulare da tendaggi artigiani sono una grande …

  • Una matassa Plum Crochet Cowl modello …

    Per creare questa bella una matassa Plum Crochet Cowl modello, è necessario solo una matassa di filo ed è super soft. In realtà, non c’è niente di meglio di questo modello crochet cappuccio. Dal momento che solo …